Il Fondo in Breve

SIRIO è il Fondo pensione complementare iscritto all'Albo della Covip con il n. 165, è una Associazione riconosciuta che opera in regime di contribuzione definita accumulata secondo il principio della capitalizzazione individuale. Lo scopo è quello di garantire agli associati il mantenimento di una copertura previdenziale che, integrata a quella del sistema pubblico ( che è bene sapere non potrà più corrispondere al 70-80% dell'ultima retribuzione come è stato finora, ma non supererà il 40-50% della stessa!!), possa garantire un dignitoso tenore di vita ai lavoratori nel momento del pensionamento. leggi tutto...

pdf Pieghevole Fondo Pensione Sirio

video Perseo e Sirio verso l'unificazione
video E' nato il Fondo Pensione SIRIO

Ultime news dal Fondo

14
ottobre
2014

Per manutenzioni straordinarie l'accesso alle aree riservate sarà chiuso il 15 e 16 ottobre.

Cari associati, per procedere con l'unificazione fisica dei database di Perseo e di Sirio c'è la necessità di interrompere le attività per un paio di giorni.
I giorni dedicati all'operazione sono mercoledì 15 e giovedì 16.
Di conseguenza sia per gli aderenti che per le amministrazioni l'accesso alle rispettive aree riservate sarà chiuso in entrambe le giornate.
Ci scusiamo per questo disagio, dovuto ad esigenze straordinarie di manutenzione e vi invitiamo a ritentare a partire da venerdì.
Grazie per la comprensione
Fondo Perseo Sirio

1
ottobre
2014

Caro Aderente,
il 1° Ottobre è nato FONDO PERSEO SIRIO, il Fondo dei Dipendenti Pubblici e della Sanità, così come preannunciato con la pubblicazione del Progetto di Fusione il 16 luglio u.s.
Ti invitiamo a prendere visione della nuova Nota Informativa.

30
settembre
2014

NASCE PERSEO SIRIO IL FONDO PENSIONE DEI LAVORATORI DELLA PA E DELLA SANITA'

Il 30 Settembre 2014 è stato sottoscritto l’atto di fusione.

Il 30 Settembre 2014 i Presidenti del Fondo Pensione Sirio, Giorgio Allegrini, e del Fondo Pensione Perseo, Bruno Bugli si sono riuniti davanti al notaio per sottoscrivere l’atto di fusione, dando vita ad un unico Fondo Pensione dedicato ai lavoratori della PA e della Sanità.

L'ampliamento della base associativa dei Fondi a seguito della fusione comporterà, tra l’altro, una riduzione dei costi grazie alle economie di scala, ritorni maggiori in termini di investimenti, oltre ad una semplificazione del panorama dei fondi per i dipendenti del pubblico impiego, che ora sono Espero (Scuola) e Perseo Sirio (P.A. e Sanità).

4
giugno
2014

PROGETTO DI FUSIONE SIRIO-PERSEO

Anche nella previdenza complementare del pubblico impiego si rincorre la possibilità di migliori performance a beneficio degli aderenti. Il Consiglio di Amministrazione del Fondo SIRIO ha deliberato e presentato alle parti costitutive e alla Covip, un Progetto di Fusione (clicca qui) con il Fondo Perseo (Fondo per i dipendenti delle Regioni, Autonomie Locali e Sanità). La stessa delibera è stata ovviamente approvata dal Consiglio di Amministrazione di Fondo Perseo. Lo scopo è quello di razionalizzare il panorama dei Fondi Pensione del pubblico impiego che saranno ridotti a due: Espero, per i dipendenti della scuola, Fondo Perseo-Sirio per tutti gli altri dipendenti pubblici a contratto. Una platea di circa 2.800.000 lavoratori (1.300.000+1.500.000). L'operazione consentirà di accrescere il patrimonio in gestione, contenere i costi, razionalizzare la struttura operativa, diversificare gli investimenti. Gli aderenti al Fondo SIRIO vedranno da subito un primo piccolo vantaggio diminuendo la quota associativa annua che scenderà dagli attuali 20 euro a 16 euro l'anno, trattenuti, come già oggi avviene, mensilmente dalla quota scelta e versata dall'aderente.
Non è stata facile la strada di avvio dei due Fondi Pensione, l'incertezza economica, l'assenza dei contratti di lavoro, la congiuntura di questa fase, ma anche la scarsa consapevolezza e informazione tra i lavoratori, non ha certamente contribuito a diffondere la convinzione sulla necessità di aderire a un Fondo Pensione usufruendo oltretutto anche del contributo del datore di lavoro. Eppure oggi tale scelta è indispensabile per tutti, soprattutto per i più giovani; il rapporto fra la pensione che si percepirà e l'ultima retribuzione che fino ad oggi è stato di circa l'80%, è destinato inevitabilmente a scendere al 50-60%, senza una pensione di "scorta" lo standard di vita dei lavoratori sarà compromesso. Inoltre a fronte di un'inflazione annua che sta toccando minimi storici, anche il convincimento di tenere al riparo il proprio Tfs, la propria vecchia "liquidazione", sta venendo meno. Infatti, con l'adesione alla previdenza complementare e l'automatica trasformazione del Tfs in Tfr, quest'ultimo sta dando risultati molto più soddisfacenti, anche se si volessero prendere in esame le performance degli ultimi 15 anni.
C'è bisogno tra i lavoratori pubblici di più consapevolezza di questo scenario, c'è bisogno che i lavoratori pubblici approfondiscano, più di quanto fino ad oggi abbiano fatto, nel loro interesse, i temi della previdenza preoccupandosi del loro futuro e quello delle loro famiglie.



28
aprile
2014

Comincia più che bene il 2014 per i Fondi Pensione negoziali di categoria. Nel primo trimestre 2014 è stato del 2% il rendimento medio dei Fondi negoziali a fronte dello 0,39%, netto del Tfr. La ragione sta nel fatto che il Tfr, come noto, è rivalutato alla fine di ogni anno, con un tasso del 1,5% fisso più il 75% dell'inflazione Istat.
Anche nel lungo termine la previdenza integrativa stacca il Tfr: tra il 1° gennaio 2000 ed il 31 marzo 2014, infatti, il rendimento medio cumulato dai Fondi pensione negoziali è stato del 48,7% rispetto al 46,1% ottenuto dal Tfr. (Fonte Corriere Economia del 28/4)

14
marzo
2014

RENDIMENTI FONDO SIRIO


Si rende noto che per l'anno 2013 il Fondo SIRIO ha riconosciuto ai soci aderenti un rendimento del:

7,41% sui contributi realmente versati (quota lavoratori + quota datore di lavoro)

5,38% sui contributi figurativi gestiti dall'INPS (2% del Tfr destinato al Fondo per gli assunti prima del 31.12.2000; 6,91% del Tfr per gli assunti dopo il 01.01.2001)

10
marzo
2014

PRECISAZIONE


In queste settimane sono circolate infondate voci di SOPPRESSIONE del Fondo SIRIO.

Si intende correttamente precisare che Fondo SIRIO NON E' STATO SOPPRESSO e che il possibile equivoco nasce dalla circostanza che è stato invece soppresso il comma 9 dell'art. 9 del Decreto n. 150 del 30 dicembre 2013 (mille-proroghe), che avrebbe dovuto prorogare i termini di legge per consentire all'INPS, ex gestione Inpdap, di versare al Fondo i contributi una-tantum di 2,75 euro pro-capite, per conto dei datori di lavoro che hanno aderito al Fondo successivamente alla sua costituzione e cioè le Agenzie Fiscali e gli Enti di Ricerca; per le Università invece, le stesse hanno provveduto o stanno provvedendo, in modo diretto così come previsto dalle norme.

Tale contribuzione è destinata solamente alle spese amministrative del Fondo e nulla ha che vedere con la contribuzione dei lavoratori (1%) e quella dei datori di lavoro (1%) puntualmente versata dagli uni e dagli altri al Fondo e destinata alla posizione previdenziale degli aderenti che sono sempre e comunque tutelati dalla legge e dalla Covip (Autorità di Vigilanza dei Fondi Pensione).

17
febbraio
2014

ANCHE PER IL 2013 I FONDI PENSIONE BATTONO IL TFR!


Per il quinto anno consecutivo i Fondi negoziali chiudono il 2013 con rendimenti medi di +5,85% rispetto al 2012 ossia tre volte il Tfr.

Nel 2013 il sistema fondi pensione italiani monitorato dalla Covip, la commissione di vigilanza sui fondi pensione, ha fatto registrare performance medie di tutto rispetto e un continuo aumento delle adesioni.

(fonte Sole 24 Ore del 17 gennaio 2014)

10
febbraio
2014

Fondo SIRIO segnala che MEFOP ( Società pubblica per lo sviluppo del Mercato dei Fondi Pensione partecipata dal Ministero del Tesoro) in collaborazione con Aran, INPS e Università Tuscia, organizza un interessante Corso su "Lavoro e Previdenza nel pubblico impiego" rivolto a tutti coloro che vogliono approfondire la materia.

Per i dipendenti delle Amministrazioni Pubbliche sono riservate apposite Borse di studio finanziate dall'INPS Gestione dipendenti pubblici.

Allegata la relativa brochure.

3
febbraio
2014

SIRIO HA INCONTRATO I LAVORATORI DI ENEA


Lo scorso 31 gennaio, nella sala multimediale della Sede Centrale di ENEA, il Presidente di Sirio, su richiesta dell'Amministrazione, ha avuto modo di illustrare il funzionamento del Fondo Pensione SIRIO.

In video-conferenza con le sedi periferiche di Enea, i lavoratori hanno potuto essere informati sulle opportunità loro offerte da Fondo SIRIO che è il proprio Fondo Negoziale; l'incontro, molto partecipato, ha consentito di approfondire i temi che hanno interessato i lavoratori e ha dato modo di chiarire i dubbi e rispondere ai quesiti che sono stati posti.

22
gennaio
2014

CONTRIBUTO DI SOLIDARIETA' – Cedolino 2014 dipendenti pubblici


Informiamo i nostri associati che il Ministero dell'economia e delle finanze a decorrere dalla mensilità di gennaio 2014 ha provveduto ad applicare la normativa che prevede l'obbligo da parte dei datori di lavoro di versare all'INPS il contributo di solidarietà pari al 10% delle quote di contribuzione a carico degli associati ai Fondi di previdenza complementare.

La ritenuta è stata inserita tra le contribuzioni a carico del datore di lavoro con l'indicazione "Sirio – contributo di solidarietà". Pertanto NON si tratta di una ritenuta a carico dell'associato e non è versata al Fondo ma all'INPS, come previsto dalla norma.

28
ottobre
2013

I FONDI PENSIONE NEGOZIALI BATTONO IL TFR!


Nei primi 9 mesi dell'anno i Fondi negoziali di categoria hanno reso il 3,7 % a fronte dell'1,4 % del Tfr. A parte le performance, due fattori giocano a favore dei Fondi pensione rispetto al Tfr. Sono il contributo del datore di lavoro, cui ha diritto solo che aderisce, e il trattamento fiscale sulle prestazioni finali notevolmente più favorevole di quello che si applica al Tfr. Eppure, malgrado questi vantaggi, le adesioni ai Fondi negoziali non sono altissime come dovrebbero, sono invece abbastanza sostenute le adesioni ai Pip (Piani Individuali Previdenziali) che costano mediamente di più e che non ricevono il contributo del datore di lavoro. Ciò conferma che c'è un grande bisogno di "comunicazione" e di "informazione" nei posti di lavoro da parte dei soggetti istitutivi. D'altronde la previdenza complementare non può essere più un'opzione, oggi è una necessità per evitare un ridimensionamento del tenore di vita del lavoratore quando smetterà di lavorare.
(fonte: Corriere Economia del 28/10/2013)

18
ottobre
2013

ATTENZIONE! IMPORTANTE!


Se sei un dipendente di un Ministero o di un'Agenzia Fiscale puoi approfittare dell'opportunità che ti viene offerta di poter usufruire di un bonus aggiuntivo dello 0,50% a totale carico del datore di lavoro se si aderisce a Fondo SIRIO a partire dal 18 ottobre 2013. Infatti a tutti coloro che aderiranno a Fondo SIRIO a partire dalla data indicata e che sono dipendenti amministrati da Mef, il datore di lavoro aggiunge al contributo dovuto dell'1% della retribuzione utile al calcolo Tfr, un ulteriore contributo dello 0,50% per 12 mesi!

14
ottobre
2013

IMPORTANTE !

 

Dal Corriere della Sera Economia di oggi: "I Fondi Pensione vincono la guerra dei vent'anni, dal 1993 ad oggi i Fondi pensione hanno fatto meglio delle liquidazioni e degli strumenti finanziari.
Un risultato che può aiutare a fare qualche riflessione in più sulla bontà dell'adesione alla previdenza Complementare. Negli ultimi 20 anni la previdenza integrativa ha vinto contro ogni possibile alternativa di mercato, si tratti del TFR o di investimento finanziario.
Con una retribuzione lorda di 25 mila euro di media in 20 anni:

 

TFR ha reso

75.749

Fondi PIP

78.658

Fondi aperti collettivi

97.185

Fondi Negoziali

103.134

BTP

93.733

Azionari paesi emergenti

101.265

Azionari America

76.316

Azionari Italia

64.829

Azionari internazionali

68.972

 

( Elaborazione Corriere della Sera-Economia)

Quante volte in 20 anni la forma previdenziale ha battuto il TFR nel comparto più basso possibile e cioè il GARANTITO al 2% ?

 

1 anno

83% di volte

5 anni

97% di volte

10 anni

100% di volte

20 anni

100% di volte

 

8
ottobre
2013

- Venerdì 4 ottobre nella sede dell'Università di Palermo presso la splendida Sala delle Capriate di Palazzo Steri, si è svolto un partecipatissimo incontro con i lavoratori dell'Università alla presenza anche della Dirigenza INPS di Palermo e della Sicilia. L'incontro ha consentito di illustrare da parte del Presidente Giorgio Allegrini il funzionamento, l'organizzazione e le opportunità offerte da Fondo SIRIO.
Il Dr. Lauriola, dirigente la Direzione Centrale dell'INPS ex gestione Inpdap, ha illustrato le procedure operative e la correlazione tra la Previdenza Complementare e la Previdenza Pubblica.

- Il 3 ottobre u.s. il Presidente di Fondo SIRIO ha illustrato alla Dirigenza della Presidenza del Consiglio dei Ministri presso la sala polifunzionale di Palazzo CHIGI, il funzionamento del Fondo e le opportunità offerte agli interessati con l'adesione a SIRIO.

-Venerdì 27 settembre presso l'Università di Genova si è tenuto un incontro con gli addetti al trattamento pensionistico, le OO.SS. e la dirigenza dell'INPS della Liguria. E' stata l'occasione per affrontare compiutamente ed approfonditamente le problematiche della adesione a Fondo SIRIO correlata al sistema pensionistico pubblico.

9
luglio
2013

SEMINARIO INFORMATIVO ALL'UNIVERSITA' LA SAPIENZA DI ROMA

Grazie alla disponibilità dell'Università La Sapienza di Roma, si è tenuto un Seminario informativo dedicato al personale contrattualizzato dell'Ateneo sulla Previdenza Complementare.
L'incontro è stato aperto dal Direttore Generale dr. Carlo Musto D'Amore che ha voluto sottolineare la necessità che i lavoratori siano opportunamente informati delle opportunità offerte dalla Previdenza Complementare; la scelta individuale libera e volontaria potrà essere esercitata solo se a conoscenza delle modalità di funzionamento di Fondo SIRIO che è il fondo di riferimento per i lavoratori dell'Università.
Il Seminario è proseguito con la illustrazione delle procedure operative da parte del Dr. Lauriola dirigente dell'INPS ex gestione Inpdap e l'illustrazione del funzionamento del Fondo SIRIO da parte del Presidente Giorgio Allegrini a cui ha fatto seguito l'intervento di numerosi lavoratori che hanno posto domande di chiarimento e sottolineato dubbi, ad entrambi è stata puntualmente dato risposta.

12
giugno
2013

PUBBLICATA LA RELAZIONE DELLA COVIP SUI FONDI PENSIONE

Solido, secondo la Covip, il sistema della Previdenza Complementare nel suo insieme nonostante la crisi e soprattutto le sofferenze sull'occupazione. Un patrimonio di 104,4 miliardi la raccolta al 31 dicembre 2012; all'avanguardia se confrontato con gli altri Paesi europei. Preoccupante invece il dato secondo il quale molti aderenti, nel settore privato, decidono di sospendere il versamento della contribuzione a fronte del bisogno impellente di risorse economiche nel presente, rinunciando a dedicarle per il loro futuro.
Positivi i dati dei rendimenti con performance medie dei fondi negoziali dell'8,2%, dato di molto superiore alla rivalutazione del Tfr, fermo al 2,9%.
Le adesioni salgono mediamente dell'5,3% anche grazie all'aumento dei Pip (Piani individuali Pensionistici) che continuano ad avere successo nonostante non usufruiscano del contributo del datore di lavoro, nonostante siano uno strumento più costoso, ma che godono di una rete commerciale più determinata in confronto alle strutture dei fondi negoziali di categoria. (fonte Sole 24 ore)

10
giugno
2013

Fondo Pensione SIRIO ha nominato dal 1° giugno 2013 il proprio Direttore Generale nella persona del sig. Luciano Buttaroni.
Con l'assegnazione di tale incarico, Fondo Sirio ha concluso l'iter di consolidamento della struttura amministrativa del Fondo stesso.

15
maggio
2013

FONDO SIRIO PARTECIPA AL FORUM PA 2013!

SIRIO sarà presente (stand 15G) al Forum della Pubblica Amministrazione che quest'anno si terrà dal 28 al 30 Maggio (orario 9-18) al Palazzo dei Congressi (EUR) di Roma.
Un luogo di incontro tra le Amministrazioni Pubbliche, i suoi lavoratori, le istituzioni, i cittadini. Un'occasione per incontrare i dipendenti pubblici che potranno sapere di più del loro futuro previdenziale. Potranno avere informazioni sulle opportunità che il Fondo SIRIO può loro offrire, potranno "simulare" il loro futuro!

8
maggio
2013

Dall'8 maggio il MEF ha attivato la procedura di adesione al Fondo attraverso il portale NoiPA, con il quale i lavoratori amministrati dal MEF stesso (Ministeri, Agenzie Fiscali, alcuni Enti Pubblici non Economici) possono aderire a Fondo SIRIO, senza l'utilizzo del modulo cartaceo, in modalità Self-Service selezionando, dopo essersi autenticati al portale con le proprie credenziali (codice fiscale e password o Carta Nazionale dei Servizi), dal menù "I miei servizi > Self service", la voce "Previdenza Complementare".

22
aprile
2013

Con il servizio self-service che sarà messo a disposizione a breve, i dipendenti pubblici gestiti attraverso il sistema informativo del Ministero dell'Economia e delle Finanze, potranno aderire a Fondo Pensione Complementare SIRIO attraverso il portale NoiPA. Gli stessi dipendenti potranno utilizzare altresì il numero verde 800.991.990, numero verde per l'assistenza nell'ambito del sistema NoiPA.

16
aprile
2013

ANCHE LA CROCE ROSSA ITALIANA INFORMA I LAVORATORI!

Il 19 Aprile p.v. presso il Comitato Centrale di via Toscana, la Croce Rossa Italiana ha organizzato un incontro con i dipendenti interessati a conoscere il funzionamento e le modalità di adesione a Fondo SIRIO. L'incontro, trasmesso in Video-conferenza, potrà consentire a Fondo SIRIO di illustrare a tutti i lavoratori delle Sedi della Croce Rossa Italiana, le opportunità offerte dalla Previdenza Complementare.

13
aprile
2013

FONDO SIRIO ALL'UNIVERSITA' DI PISA

Continua l'attività di informazione ai lavoratori di Pubbliche Amministrazioni particolarmente collaborative, che Fondo SIRIO sta attuando.
Lunedi 15 Aprile p.v. presso il Palazzo dei Congressi di Pisa, il presidente Allegrini, il vice-presidente Bruschi, il dirigente INPS-ex Inpdap Lauriola, parteciperanno ad un Seminario organizzato dalle tre università di Pisa (la Statale, la Normale, S. Anna), sul:
"Fondo di previdenza complementare dei dipendenti del comparto università".
Sarà un utile occasione per illustrare agli oltre 1000 dipendenti dell'università di Pisa, le opportunità loro offerte dalla Previdenza Complementare e dal Fondo SIRIO in particolare.
Il seminario sarà aperto dal saluto del Dr. Riccardo Grasso Direttore Generale Università di Pisa.

21
gennaio
2013

I Fondi Pensione negoziali hanno reso, per il 2012, l'8,1% a fronte del Tfr netto che ha reso il 2,9%. (Fonte Corriere della Sera Economia del 21 gennaio 2013)

21
dicembre
2012

Adesioni ON-LINE

E' ora possibile, dopo aver preso visione dello Statuto, della Nota informativa e del Progetto esemplificativo standardizzato, procedere alla compilazione del Modulo di adesione accedendo dall'HOME PAGE al box "Adesione On Line".
La preghiamo di verificare prima di iniziare la procedura di registrazione che la sua Amministrazione non le abbia messo a disposizione sul suo portale la compilazione del modulo di adesione a Sirio. Nel qual caso la preghiamo di utilizzare il portale della sua Amministrazione.
Al termine della procedura di compilazione potrà stampare il modulo di adesione che dovrà consegnare al proprio datore di lavoro che provvederà a compilare la parte della domanda di propria pertinenza, verificare l'esattezza dei dati indicati, controllare che la domanda sia compilata in modo chiaro e che sia firmata in tutte le sue parti. La domanda verrà inoltrata al Fondo Sirio direttamente dalla sua Amministrazione.